Diagnosi Filtri - Triboelettrica e rivelatori di polvere

Vai ai contenuti

Menu principale:

Diagnosi Filtri

Triboelettici



DustMini
ATEX 22
(alta tecnologia a costo contenuto)








UNITA' AUSILIARIA per rilevatore DustMini

- Alimentatore 24 Vdc
- Rigenera le uscite statiche tramite relè.
- Pulsante Start per la memorizzazione del livello medio della concentrazione.
- Led che indica lo stato di avanzamento della procedura di Memorizzazione e la durata dei periodi di media.



DMA-M-ALL



UNITA' AUSILIARIA per rilevatore DustMini

- Alimentatore 24 Vdc
- Pulsante Start per la memorizzazione dell'allarme
- Led che indica lo stato di avanzamento della procedura di Memorizzazione e la durata dei periodi di media.
- Indicatore luminoso
- Indicatore acustico
- Pulsante di tacitazione allarme.



TD-DIP



RILEVATORE per segnalare il passaggio da Filtro Sano a Guasto.

- Allarme memorizzabile con uscita a relè



TDDM


RILEVATORE per segnalare il passaggio da Filtro Sano a Guasto.

- Allarme memorizzabile con uscita a relè

 


RIMEDIO  ANTI  INQUINAMENTO

Quando a seguito di un guasto viene generato un allarme, è possibile continuare ad operare senza inquinare, escludendo  dal ciclo di pulizia, la fila degli elementi filtranti (maniche o cartucce) che lo hanno provocato, .
La correlazione tra l'allarme e l'elemento filtrante guasto, permette di individuare e scollegare dal sequenziatore l'elettrovalvola che ne ha comandato la pulizia, fino alla manutenzione ordinaria.

LA  PRESENZA  DELLA  MISURA  DELTA-P

Il controllo del Delta-P nel filtro è impiegato per pulire gli elementi filtranti con la minima frequenza  possibile.
Lo scopo è di minimizzare lo stress meccanico dei mezzi filtranti, l'emissione di particolato, il consumo di aria compressa e dare l'allarme quando si supera la massima perdita di carico ammessa.
Non è possibile utilizzare questo strumento per individuare la rottura di elementi filtranti, per i seguenti motivi:
- le lacerazioni non provocano diminuzioni di perdita di carico apprezzabili e sono comunque minori di quelle generate dai comandi di pulizia.
- nella vita del filtro il valore del Delta-P cresce in continuazione, pertanto non è possibile fissare un Set-Point.
- l'uso del Delta-P come ottimizzazione della frequenza di pulizia stabilizza la perdita di carico fino a quando possibile, stabilizzando il Delta-P anche in presenza di lacerazioni.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu